468

di Adriana Koulias

Rudolf Steiner una volta disse questo:

‘Gli eventi si susseguono in successione. Uno dopo l’altro, ma un evento è più importante dell’altro. E a volte un evento particolare, che accade in un momento particolare, fornisce molto di più per la comprensione di ciò che accade dopo, di quanto non facciano altri eventi. Il punto è trovare gli eventi giusti, i fatti giusti”.

Quattro mesi fa, a giugno, ho detto questo sugli eventi futuri e sulla loro importanza:

Ogni novembre il Sole sorge e tramonta in Scorpione all’incirca in concomitanza con la luna piena, questa è chiamata luna del castoro. Quest’anno 2023, prima dell’anniversario del Convegno di Natale, ci sarà una luna di questo tipo, che cadrà esattamente il 27 novembre, proprio come avvenne 190 anni fa, nel 1833, prima della morte di Kaspar Hauser. Sappiamo che la morte di Kaspar Hauser creò le condizioni favorevoli alla distruzione dell’Europa Centrale il cui compito era quello di preparare l’Antroposofia.

Le Confraternite inglesi riuscirono non solo a distruggere la Germania e a provocare confusione e divisione attraverso due guerre mondiali, ma anche a condurre i propri esperimenti asurici sul popolo russo.

Questa volta questa costellazione è preceduta da un’eclissi solare il 14 ottobre che la rende ancora più minacciosa, poiché abbiamo una doppia “uccisione” delle forze solari, una volta nell’eclissi da parte della Luna e una seconda volta quando lo Scorpione “uccide” il Sole. Questa Luna di novembre, dopo il tramonto del Sole in Scorpione, non sarà in Toro come vedevano gli Egizi, ma in Gemelli.

(Non sono un astrologo, quindi lascio agli astrologi il compito di aggiungere altro).
Se ricordiamo ciò che Rudolf Steiner ci dice sulle forze dei Gemelli, ci viene un brivido al cuore:

“I misteri spirituali che permettono alla spiritualità di sgorgare dal Cosmo – con l’aiuto delle duplici forze del magnetismo, del positivo e del negativo – emergono nell’universo dai Gemelli; queste sono le forze del mezzogiorno. Si sapeva già nell’antichità che questo aveva a che fare con il Cosmo, ed è noto anche oggi agli scienziati exoterici che, dietro i Gemelli nello Zodiaco, si nascondono in qualche modo il magnetismo positivo e negativo. Si cercherà di paralizzare ciò che deve essere conquistato attraverso la rivelazione della dualità nel Cosmo, di paralizzarlo in modo materialistico ed egoistico attraverso le forze che affluiscono all’umanità soprattutto dai Gemelli e che possono essere messe completamente al servizio del doppio. Con altre confraternite, che vogliono soprattutto aggirare il Mistero del Golgotha, si tratta di sfruttare la duplice natura dell’essere umano. Questa duplice natura dell’essere umano, che è entrata nel quinto periodo post-atlantico proprio come l’uomo, contiene l’essere umano ma anche, all’interno dell’essere umano, la natura animale inferiore”. (R.Steiner, O.O. 178. Uso giusto e sbagliato della conoscenza esoterica – Conferenza III)

Rudolf Steiner afferma:

“Se qualcuno vuole lavorare sulla coscienza delirante nel presente e ottenere qualcosa di speciale, può fare come segue: Può ricordare quando qualcosa di simile c’era in un periodo precedente, sotto costellazioni stellari simili. E ora, poiché nel mondo tutto avviene a ondate, e un’onda torna in superficie dopo un certo tempo, per ottenere effetti speciali può usare un evento come una copia di un evento precedente, renderlo una copia di un evento precedente, in condizioni simili, che però hanno a che fare con le istituzioni cosmiche. Supponiamo che qualcuno voglia ottenere qualcosa per la coscienza delirante attraverso azioni molto specifiche, fatti molto specifici. Torna indietro nella storia e ricorda qualcosa che è accaduto in passato in una costellazione simile” (R.Steiner, O.O. 173, 24 Dicembre 1916).

Set/Sorath cercherà ancora una volta di uccidere l’impulso di Osiride/Cristo poco prima del Convegno di Natale. Lavorerà con la massima forza e veemenza per impedire qualsiasi tipo di risveglio o di unità.

Gli antroposofi devono rimanere svegli quest’autunno ed essere gli aiutanti di Michele e dei Maestri che lavoreranno dall’alto e dal basso per impedire tutto ciò con ogni potere che possiedono”.

* * *

Quanto detto sopra emerge ora negli eventi di quest’ultima settimana in Israele, che diventano ancora più significativi se sommati a quelli accaduti in Ucraina nell’ultimo anno e mezzo. Infatti, essi indicano una crisi tra Oriente e Occidente, che è intimamente connessa con quegli eventi cosmici di cui ho parlato, cioè un’eclissi solare che avrà luogo il 14 ottobre 2023 e un’eclissi lunare parziale che avrà luogo il 28 ottobre, quattordici giorni dopo, entrambe prima della Luna del Castoro.

Permettetemi di spiegarvi meglio:

L’eclissi solare, che sarà chiamata eclissi anulare, è stata soprannominata la “Grande eclissi americana” grazie allo spettacolare anello di fuoco che attraverserà otto Stati americani, il Messico e il Sud America. Si tratta di un evento raro. Si verifica quando la Luna è prossima al suo punto più lontano dalla Terra, chiamato apogeo, quindi il bordo esterno del Sole rimane visibile come un anello di luce solare.

Questo è molto significativo.

Rudolf Steiner ci dice che quando la luce del sole è bloccata dalla Luna, non c’è alcun ostacolo alle forze che scaturiscono dalla volontà degli esseri umani nel Cosmo.

“Queste forze si irradiano nell’oscurità e segue un periodo di tempo, per quanto breve, in cui tutto ciò che è della natura della volontà sulla Terra si riversa nello spazio universale in modo anomalo. Si tratta di una situazione completamente diversa da quella che si verifica quando non c’è l’eclissi. Normalmente, la luce fisica del sole si unisce alle radiazioni della volontà che fluiscono verso di essa. Quando c’è un’eclissi, le forze della volontà fluiscono senza ostacoli nello spazio cosmico” (Rudolf Steiner).

Che cosa significa questo? Significa che tutte le forze sfrenate della volontà, tutti gli istinti e gli impulsi ahrimanici e luciferici – tutto il male che giace nella volontà degli esseri umani si riversano nel Cosmo.

Normalmente gli impulsi malvagi della volontà negli esseri umani sono bruciati dai raggi del sole: in questo modo non possono danneggiare il Cosmo. Quando il sole si blocca, questa protezione viene meno e il male umano può causare danni universali.

“Quando, invece, c’è un’eclissi di sole, si dà la possibilità al male che è voluto sulla Terra di diffondersi nel Cosmo. Un’eclissi è un evento fisico dietro il quale si cela una realtà spirituale significativa”. (Rudolf Steiner)

Qual è questa realtà spirituale?

C’è un grande aumento dei poteri demoniaci umani (elementali malvagi) che permette ai “maghi neri” o ai Fratelli dell’Ombra di collegarsi più facilmente alle potenze avversarie nel Cosmo.

Considerate che ciò che sta accadendo in questo momento in Israele ha le sue radici nell’assalto al Monte del Tempio a Gerusalemme ed è una prefigurazione, si potrebbe dire:

I leader di Hamas hanno detto che l’operazione di sabato è arrivata in risposta a una serie di provocazioni da parte degli israeliani, tra cui l’assalto al complesso della Moschea di al-Aqsa a Gerusalemme Est – un sito noto agli ebrei come Monte del Tempio – da parte di coloni israeliani ultranazionalisti.

E ora collegate tutto questo al fatto che Rudolf Steiner ci dice che al momento della morte di Cristo sulla croce a Gerusalemme ci fu un oscuramento del sole a causa di un’eclissi solare:

Lo sguardo chiaroveggente cade dapprima su un’immagine che raffigura una realtà indicata anche in altri vangeli, ma che presenta una visione del tutto particolare se selezionata dalla pienezza di vedute che l’osservazione chiaroveggente può ricevere guardando indietro nel tempo. L’osservazione chiaroveggente è attratta da una sorta di oscuramento della Terra. Si percepisce, come in un’immaginazione, il momento significativo in cui per ore il sole fisico si oscura sulla terra di Palestina, sul luogo del Golgota, come un’eclissi di sole.
Si ha l’impressione che l’osservazione spirituale-scientifica possa ora verificare se un’eclissi fisica di sole sia realmente avvenuta su quella Terra: per questa osservazione l’intero ambiente umano assume un aspetto completamente diverso. Vorrei mettere da parte ciò che la tecnologia umana ha da dire su un’eclissi di sole. Per resistere alle forze demoniache che si manifestano durante un’eclissi solare sono necessarie una mente forte e la convinzione che tutto doveva accadere come è accaduto” (Rudolf Steiner, O.O. 213, 25 Giugno 1922).

Consideriamo ora l’eclissi lunare parziale che si verificherà quattordici giorni dopo l’eclissi solare, il 28 di questo mese.

Quali sono le conseguenze spirituali di un’eclissi lunare anche parziale?

Durante un’eclissi lunare i pensieri malvagi del Cosmo hanno libero accesso alla Terra.

Ciò significa che ciò che esce nel Cosmo durante l’eclissi solare anulare, cioè la volontà malvagia dell’umanità, sarà permeato dai pensieri malvagi degli esseri cosmici avversari durante l’eclissi lunare e scenderà attraverso gli elementali malvagi nelle anime umane ricettive:

Ma anche in questo caso l’antico iniziato sapeva che dietro il fatto fisico c’era una realtà spirituale. Sapeva che quando c’è un’eclissi di luna, i pensieri scendono sulla Terra attraverso le tenebre; e che tali pensieri hanno un rapporto più stretto con la vita subconscia che con la vita cosciente dell’essere umano. Gli antichi iniziati ricorrevano spesso a una certa similitudine quando parlavano ai loro allievi. Naturalmente è necessario tradurre le loro parole in un linguaggio moderno, ma questo è il succo di ciò che dicevano:

“I veggenti e i sognatori amano fare passeggiate al chiaro di luna, quando la luna è piena. Ci sono però persone che non desiderano ricevere i buoni pensieri che arrivano loro dal Cosmo, ma che, al contrario, desiderano entrare in possesso di pensieri malvagi e diabolici. Queste persone scelgono il momento dell’eclissi lunare per le loro peregrinazioni notturne” (Rudolf Steiner, O.O. 213, 25 Giugno 1922).

Quindi, cari amici, la volontà malvagia umana sgorga e ritorna permeata dai pensieri malvagi cosmici attraverso gli esseri elementali malvagi. Questi pensieri voluti possono poi essere utilizzati dai Maghi Neri per creare determinate condizioni sulla Terra.

Ora, sappiamo che entrambe le rare eclissi solari, seguite da un’eclissi lunare parziale, si verificheranno prima della Luna “Castoro” del 27 novembre, quando, come ci dice Rudolf Steiner, gli Egizi hanno sempre saputo che nel Cosmo Set tenta di uccidere Osiride. Gli Egizi sapevano che questo era uno specchio di ciò che stava accadendo nelle loro anime, che si stava verificando un oscuramento della coscienza del Christo.

Considerate ora questa confluenza di eventi che si verificheranno prima dell’anniversario del Convegno di Natale.

L’anello di fuoco, la rara eclissi solare, si verificherà soprattutto sul continente americano, il continente che è intimamente connesso al doppio e alle sue forze di dualismo (Occidente). Seguirà poi l’eclissi lunare parziale (Est) che si verificherà quattordici giorni – 7 + 7 giorni – dopo l’anello di fuoco solare, il 28 ottobre. Questi eventi conducono alla Luna crescente di novembre, che sarà in Gemelli, come ho detto nel mio post di giugno, le cui forze negative creano un intenso dualismo. Possiamo vedere come la scena sia pronta per un’intensificazione della volontà/pensiero demoniaco in vista del 100° anniversario della Conferenza di Natale.

Eclissi solare – Anello di fuoco – 14 ottobre – La volontà malvagia esce, fluisce nel Cosmo attraverso gli elementali malvagi per essere assorbita dagli esseri avversari del Cosmo.

Eclissi lunare – 28 ottobre – I pensieri cosmici malvagi ritornano sulla Terra attraverso gli elementali demoniaci per essere utilizzati dai Maghi Neri.

Luna del Castoro – 27 novembre – I pensieri e gli impulsi di volontà malvagi negli esseri umani lavorano per conto di Sorath (Set) e tentano di uccidere i pensieri e gli impulsi di volontà del Cristo (Osiride).

In un certo senso possiamo vedere un’inversione demoniaca di ciò che avviene in primavera e in autunno – quando la volontà umana si innalza sui pignoni degli esseri elementali della natura per raggiungere il Cosmo in primavera (Pasqua), e poi quando gli elementali della natura tornano di nuovo sulla Terra e gli esseri umani li ispirano per risvegliare il pensiero umano in autunno.

Quello che vivremo durante questo periodo di Michele sarà un’inversione satanica del mistero della primavera e dell’autunno – un’inversione satanica del mistero della nascita e della morte.

La connessione tra nascita e morte sta nel fatto che gli esseri umani entrano nel mondo spirituale alla morte attraverso un percorso creato dalla luce del sole e entrano nel mondo fisico alla nascita attraverso il percorso creato dalla luce della luna.

“Un uomo è morto. La sua anima si irradia verso il sole. Si dirige verso il Cosmo, percorrendo il sentiero tracciato dai raggi del sole, fino a giungere in una regione dove lo spazio ha fine, dove non si può più parlare di tre dimensioni, ma dove le tre dimensioni si fondono nell’unità. In questa regione, al di là dello spazio e del tempo, accadono molte e varie cose: ma in seguito, dalla direzione opposta, dalla direzione della luna, della luce lunare, l’anima ritorna ancora una volta ed entra in un corpo umano fisico, nasce di nuovo nella vita terrena” (Rudolf Steiner, O.O. 213, 25 Giugno 1922).

Questo è anche collegato al modo in cui le nostre domande escono da noi durante la notte e ricevono risposta dagli esseri superiori al mattino attraverso il nostro pensiero.

Oriente e Occidente, nascita e morte, pensiero e volontà, sonno e veglia sono stati nobilitati dal Christo, il grande essere solare, quando è morto e risorto. Il Christo ha portato dall’Oriente all’Occidente il ritmo del sentimento e l’equilibrio che vive tra le dualità, attraverso il quale possiamo elevarci a una nuova esperienza di volontà e di pensiero, una coscienza che può “illuminare” le nostre esperienze di notte e le nostre esperienze di morte, grazie alla quale diventiamo cittadini sia del mondo fisico che del mondo spirituale.

Qui sta il segreto del Mistero del Male, che è in realtà il Mistero dell’Inconsapevolezza. È infatti quando siamo inconsapevoli che perdiamo il nostro legame con il Christo e rimaniamo intrappolati nella materia, che di per sé è il male. Grazie all’impulso cristico o all’ego, possiamo superare l’oscurità dell’inconsapevolezza attraverso il pensiero per sperimentare lo spirito e comprendere così che lo spirito trasforma la materia, la volontà umana. Lo spirito trasforma il male e può trasformarlo in bene attraverso il Christo.

Detto altrimenti, è la luce della nostra coscienza di Christo che, vivendo tra pensiero e volontà, trasforma il male.

Questo ha molto a che fare con gli esseri elementali, perché il male che portiamo dentro di noi è direttamente correlato alla nostra coscienza degli esseri elementali o alla nostra mancanza di essa. È questa coscienza di giorno che porta alla capacità di essere coscienti di notte. È la nostra coscienza di loro in vita che ci permette di avere una coscienza nel periodo tra la morte e la rinascita!

La nostra inconsapevolezza è ciò che li rende demoniaci attraverso Ahriman e Lucifero e più recentemente gli Asura.

Nel nostro tempo sono gli Asura, attraverso i loro esseri elementali demoniaci della Nascita e della Morte, a lavorare con maggiore veemenza. Questo mese lavoreranno più intensamente, per conto di Sorath e dei suoi tirapiedi umani – i fratelli della mano sinistra, i fratelli dell’ombra – per cercare di creare, attraverso gli eventi mondiali, un oscuramento della coscienza in relazione al 100° anniversario della Conferenza di Natale, che è lo stesso dell’oscuramento della coscienza dell’Impulso Cristico così come è stato portato sulla terra attraverso l’Antroposofia.

Perché stanno lavorando così intensamente?

Per il grande significato che la coscienza cristica ha in questo particolare momento non solo per gli esseri umani, ma anche per il Cosmo!

Che cos’è questo momento particolare per quanto riguarda il Convegno di Natale 23-24?

Mancano 7-6 anni all’ingresso di Ahriman sulla scena mondiale.

Sarà la nostra ultima possibilità di rispondere alla chiamata di Michele prima che inizi veramente l’assalto contro tutta la spiritualità, ovunque essa si trovi sulla Terra.

Prendere coscienza di questo e cercare di “tagliare” il fiore sul nascere è quindi fondamentale per trasformare questo male in bene attraverso Christo.

Dobbiamo diventare come un buon giocatore di scacchi che conosce così bene il gioco da sapere, al momento opportuno, qual è il modo migliore per contrastare la mossa dell’avversario.

Si tratta quindi di acquisire, attraverso la genuina Scienza dello Spirito, una corretta conoscenza, ad esempio del carattere della Sesta Epoca post-atlantica che si sta preparando in Oriente, e di mettere in atto il giusto impulso occulto al momento giusto, proprio come il giocatore di scacchi deve fare la sua mossa in base a quella dell’altro giocatore. Ciò che è veramente necessario è che l’uomo approfondisca la sua comprensione del mondo spirituale e impari a fare la cosa giusta in ogni singolo caso” (Rudolf Steiner, O.O. 178, 13 Novembre 1917)

Quindi, in questo caso possiamo dire che il nostro avversario sta per fare una mossa contro la Conferenza di Natale:

Nel Natale del 2023-24 ci sarà il centenario della Conferenza di Natale, attraverso la quale la Volontà umana permeata dall’intelligenza del Christo cercherà di salire verso l’alto attraverso gli elementali cristici per incontrare i Pensieri cosmici che stanno scendendo verso il basso e che sono stati permeati dall’Intelligenza del Cristo.

L’importanza di questo per la Terra e per il Cosmo è tale che i suoi oppositori faranno di tutto per creare un’incoscienza che renda impossibile questa comunione. Cercheranno di dividere in tutti i modi possibili, creando ostacoli fisici e demarcazioni tra Oriente e Occidente, nascita e morte, sonno e veglia, volontà e pensiero.

La nostra mossa:

Tuttavia, se sappiamo che questo Rituale dell’inversione e la comunione che avrà luogo a Natale di quest’anno non avverrà in un solo luogo, ma in ogni luogo della Terra, indipendentemente dalla posizione geografica, ovunque vivano anime umane che hanno collegato i loro cuori con l’impulso cristico a creare un tempio interiore, questo negherà la dualità di Oriente e Occidente.

Se poi sappiamo che questo Tempio sarà fondato da quei viventi che possono connettersi con i defunti perché sono riusciti a portare nella regione della ghiandola pineale, ogni notte, una volontà cristica e sono riusciti a tornare al mattino con i Pensieri Cosmici permeati dai defunti che lavorano per gli esseri superiori – questo nega la dualità di nascita e morte, sonno e veglia.

In questo modo si crea il Goetheanum eterico interiore tra Cielo e Terra, che conduce ogni individuo al Goetheanum eterico esteriore dove ognuno può unirsi con altri, vivi o morti, che hanno fatto lo stesso – non è necessario essere presenti nel secondo Goetheanum, ma chi vi è presente può elevarsi per unirsi ad altri che sono lontani fisicamente o nel mondo spirituale per connettersi a loro spiritualmente.

È così che ogni individuo, ovunque si trovi nel mondo, può unirsi a tutti gli altri che hanno lavorato con l’Impulso Cristico per vivere insieme la Conferenza di Natale nel Goetheanum eterico. Attraverso di noi il Goetheanum eterico si collegherà nuovamente al Goetheanum fisico per portarvi un nuovo impulso! È così che possiamo riportare Anthroposophia nel suo “corpo” fisico sulla Terra. Sarà una rinascita di Anthroposophia.

Come Hiram creò il Tempio di Salomone per il Santo dei Santi, attraverso gli esseri elementari della natura, così noi creiamo il Goetheanum interiore attraverso un nuovo regno di esseri elementali per la rinascita dell’Antroposofia.

Questi esseri elementali sono entrati nell’evoluzione terrestre fin dai tempi di Rudolf Steiner cercando di diventare nostri compagni di aiuto – per creare il tempio utilizzando gli eteri superiori. Tuttavia, come Hiram, dobbiamo essere in grado di invocarli consapevolmente, cioè di sperimentarli consapevolmente nel giorno.

Dobbiamo intensificare i nostri sforzi nei prossimi giorni a questo proposito se vogliamo contrastare il sorgere della volontà malvagia nelle nostre anime il 14 e la discesa dei pensieri malvagi nelle nostre anime il 28 di questo mese, e il conseguente oscuramento della coscienza il 27 del prossimo mese che colpirà tutta l’umanità!

Dobbiamo restare svegli per il bene di tutti gli esseri umani sulla Terra.

Possiamo aiutarci l’un l’altro in questo lavoro, dobbiamo aiutarci l’un l’altro in questo lavoro, perché solo l’un l’altro, lavorando consapevolmente, possiamo farlo. A breve ne parleremo ancora.

Con amore e profondo rispetto per la vostra consapevolezza e il vostro lavoro spirituale che sostiene non solo l’anima individuale, ma l’anima di un intero Cosmo!

Tradotto dall’inglese da Piero Cammerinesi per LiberoPensare


Adriana Koulias è nata nel 1960 a Rio de Janeiro, in Brasile. All’età di nove anni la sua famiglia è emigrata in Australia.
Nel 1989 Adriana ha iniziato a studiare Antroposofia, Filosofia e Storia e ha intrapreso una carriera artistica, vendendo opere a varie gallerie d’arte e partecipando a diverse mostre miste. Autrice di diversi romanzi tra cui tradotti in italiano: Il segreto della sesta chiave, Il tempio del Graal, I custodi del Graal.
Oggi Adriana tiene regolarmente conferenze su storia, filosofia e scienze esoteriche. Ha due figli e vive a Sydney.

Piero Cammerinesi

Fonte: Libero Pensare

Share This