Entrare nel libro delle forme attraverso i pensieri di Michele e la forza di Maria

 10,00

2 disponibili

Descrizione

Nelle precedenti esposizioni abbiamo messo a confronto l’antica e l’attuale via di iniziazione.

Possiamo notare, dal confronto, che la vecchia via partiva dalla conoscenza dell’interiorità di se stessi, per poi giungere a trovare il divino nel mondo (“Uomo conosci te stesso e conoscerai Dio ed il mondo intero”), quindi dall’interiorità all’esteriorità, mentre la nuova via prende le mosse dalla Natura, dall’osservazione della natura esteriore oggettiva per giungere al divino che è in tutte le cose.

Questo può essere riassunto nella frase “Uomo conosci la Natura”, un’esortazione che viene portata all’uomo dall’Archai Michele, altissima entità spirituale di cui parleremo meglio nel paragrafo successivo, reggitore della nostra epoca e guardiano della porta solare, guardiano cioè di tutte le autentiche vie di iniziazione.

Conoscere la Natura significa conoscere i Regni inferiori, che spiritualmente rappresentano ciò che l’uomo ha “lasciato indietro” come parte di se stesso nel suo processo di discesa sulla Terra, la sua “zavorra”, lasciata la quale egli ha potuto divenire Uomo come lo conosciamo.

Questo corrisponde ad un sacrificio dei Regni inferiori, che hanno rinunciato alla possibilità di essere uomini e raggiungere l’autocoscienza nella libertà affinché l’uomo potesse farlo, da cui la responsabilità dell’uomo di contribuire all’evoluzione di terra, piante ed animali. Dato che essi sono parte dell’uomo, temporaneamente “estromessa”, si può comprendere come questo processo corrisponda sempre ad un “conoscere se stesso”, ma da un altro punto di vista.

Questa è la via attuale più sicura da percorrere per giungere all’iniziazione.

Esistono, come abbiamo già detto, altre vie più veloci ma di certo meno sicure, così come la guarigione più rapida è anche quella meno duratura.

 

 

 

Informazioni aggiuntive

Peso 0.095 kg
Dimensioni 29 × 21 × 0.5 cm
Numero pagine

24