468

Penso che gli eventi dell’appena trascorso giugno 2016, per la loro importanza e per le conseguenze che avranno per tutti noi, meritino un approfondimento in chiave scientifico-spirituale. Gli eventi principali direi che sono tre o quattro: il traforo del San Gottardo, la Brexit inglese, il raddoppio del canale di Panama, l’attentato di Istanbul. Proviamo a guardarli più da vicino.

IL TRAFORO DEL SAN GOTTARDO

Penso che molti di voi abbiano visionato il filmato relativo all’inaugurazione avvenuta il primo giugno 2016 del tunnel del san Gottardo: vera cerimonia di magia nera.

Quello che desidero aggiungere sono alcune brevi considerazioni:

Il Chakra del Gottardo: ogni montagna, come ogni mare, fiume, lago, ecc. è “riferimento” di una specifica realtà spirituale. Essa ha il compito di “proteggere” l’ambiente che circonda il luogo, luogo che può essere più o meno “sacro”. Non ci sono da farsi illusioni: in un luogo Sacro non si può agire secondo il proprio egoismo a meno che… il luogo non sia più “sostenuto” dagli abitanti. Questo mancato sostegno può avvenire per svariati motivi: tradizione che diventa superstizione per poi cadere nell’oblio. Oppure per cambiamenti delle popolazioni (guerre, migrazioni, epidemie), ossia fattori che “fanno dimenticare” la realtà spirituale del luogo. Detto per inciso questa è la condizione che permette l’inquinamento dei luoghi: l’abbandono di coscienza dell’uomo che non “nutre” più di calda devozione e amore lo Spirito del luogo fanno sì che Esso “si ritiri” in sé e quindi “lasci” il territorio all’ingordigia umana. Lo Spirito ha tempo, sa aspettare, sa come stimolare la nascita di una nuova coscienza negli uomini, coscienza non più basata sulla tradizione-superstizione, ma su una nuova consapevolezza della realtà dell’agire dell’Immanifesto nel Manifesto.  Tutto questo per dire che in realtà il chakra del Gottardo si era già ritirato causa il “vecchio” tunnel che dal 1882 lo attraversava e quindi “disturbava” lo Spirito che dal Gottardo agiva su molta parte dell’Europa. Il nuovo tunnel rappresenta quindi la “morte” del vecchio chakra e l’inaugurazione di un “nuovo” chakra, un chakra che vuole opporsi al processo evolutivo generale e europeo in particolare.

Riguardo la cerimonia: ho poco da aggiungere al commento del filmato se non il fatto che la forma dello schermo era quadrata con il lato di 12m per 12m. Ciò corrisponde ad una immagine della Gerusalemme Celeste con le dimensioni (in numero) citate nell’Apocalisse di san Giovanni dove essa, la Città dell’Amore, “scende” dal cielo per gli Eletti. Siamo quindi davanti ad una caricatura negativa dell’evento della discesa della Gerusalemme Celeste, evento che si sta preparando.

Il tunnel: dalla “cultura” spirituale sappiamo che ad esempio gli stretti marini corrispondono a dei chakras della Terra. Così nel Mediterraneo abbiamo Gibilterra, Otranto, Messina, Scilla e Cariddi e i Dardanelli. Se ben guardiamo l’uomo poi ha costruito degli stretti artificiali: i canali navigabili. Se guardiamo a Panama (Centro America), Suez (Medio Oriente), Corinto (Balcani) vediamo che questi canali sono in corrispondenza di zone dove da molto tempo è presente molta tensione sociale, politica, economica. Mi riferisco a teatri di guerra (di ogni genere). Gli stretti artificiali sono quindi dei “falsi chakras” arimanici che irradiano nelle rispettive aree creando turbolenza di ogni genere.

Qualcosa del genere avviene anche per i tunnel. I tunnel, per quello che mi è dato di comprendere, sono “offese” agli Spiriti delle montagne, ossia a quelle Entità spirituali che reggono e governano tutta la mineralità della Terra. Il tunnel del Gottardo determina un “asse” nord-sud e ciò mi ricorda anche un altro “asse” di dialogo: quello tra Roma e Berlino, tra Mussolini e Hitler che tanti lutti ha provocato all’umanità. Questo attacco alle forze della montagna probabilmente andrà a opporsi ai processi di disinquinamento che le persone di buona volontà stanno cercando di operare su Madre Terra. Ricordiamo che poi questi Spiriti della montagna sono gli antichi maestri che guidano gli uomini guaritori, come curanderos delle Ande.

IL CANALE DI SUEZ E DI PANAMA

Il primo canale di Suez fu inaugurato il 17 novembre 1869 permettendo così il collegamento diretto del Mediterraneo con il Mar Rosso. Il mediterraneo per molti secoli è stato il fulcro di molte e importantissime civiltà. Ne è stata la “culla” e la “nutrice”. Con la costruzione del canale è iniziato il processo che lo ha reso sempre più un mare di scontri e di guerra. Lo spirito del Mar Mediterraneo si è trovato a dialogare direttamente con lo Spirito del Mar Rosso, in antitesi al Disegno Divino che aveva ben relazionato le loro forze al territorio e ai popoli che bagnavano. E così, senza “presentazioni”, senza “rispetto” per la volontà Divina l’uomo ha creato i presupposti del dramma Medio orientale.

Ora, con il raddoppio del canale avvenuto nel 2015 dobbiamo aspettarci nuove fiammate di odio tra i popoli di pertinenza. Ma un altro canale è stato di recente raddoppiato dall’ingegno (e dal macchinario) umano: quello centroamericano di Panama.

Infatti il 26 giugno 2016 è avvenuta l’inaugurazione di quest’altra opera ciclopica e le conseguenze per l’America Latina non tarderanno (purtroppo) a manifestarsi. Non ci resta che ricordare il canale di Corinto costruito tra il 1881 e il 1893. Ciò ci dovrebbe portare alla memoria la cosiddetta “polveriera dei Balcani” con gli infiniti (e recenti) tragici eventi che hanno sconvolto tutta la regione.

LA “BREXIT”

Altro evento “clamoroso” del passato mese di giugno è stata la “Brexit”, il referendum che ha sancito l’uscita della Gran Bretagna dalla Comunità Europea.

Una cosa che mi ha subito colpito è stata la “stranezza” della data in cui sono state indette le votazioni. Il 23 giugno era un giorno lavorativo, quindi c’è stata una ferma volontà di “scegliere” proprio quel giorno. Osserviamolo con più cura.

Il 23 precede (ovviamente) il 24 e nella notte tra il 23 e il 24 giugno abbiamo il solstizio d’estate , la festa dell’Illuminazione e di san Giovanni Battista1, evento estremamente “caro” alla massoneria inglese. Inoltre eravamo in fase post-Luna piena, e questa combinazione accade (dicono) solamente ogni 50 anni circa.

Il pensiero che “spontaneamente” sorge è come mai l’Europa, fondata e “gestita” dai massoni, abbia scelto quel giorno per loro così propizio. Posso solo pensar male e ipotizzare che vogliano far saltare “questa” attuale Europa per provare a farne una  peggiore: la Federazione, il potere ancor più centralizzato, la negazione della volontà popolare. E di questo si sentono già le avvisaglie.

Sempre “pensando male” notiamo che la votazione è avvenuta “dopo” il traforo del Gottardo, come dire “dopo” che le ultime difese dell’Europa spirituale sono state distrutte.. Mah!

ATTENTATO A ISTANBUL

Il 28 giugno 2016 ecco poi un nuovo attentato e ancora in Turchia, ossia nell’area di “pertinenza” del canale di Suez.

A mio (opinabile) parere con questi attentati continua la pressione per un abbassamento di coscienza dei popoli al fine di muovere le forze più basse presenti noi per far sorgere la “bestia” che in noi vive, bestia con le sue nefande manifestazioni. Questa bestia si “nutre” di tutto ciò che antico, come il sangue, il popolo, la nazione, la razza. Dovremmo avere il coraggio di pensare a un sistema evolutivo dove tutti gli uomini sono affratellati nel concetto di umanità. Ciò non significa rinunciare a ciò che caratterizza ogni popolo, ma dovremmo vedere insieme che cos’è che costituisce quella grande famiglia che è l’umanità.

Ricordiamo che siamo nell’epoca dell‘Archai Michele, il Volto del Cristo, ed Egli è portatore di un grandioso ed epocale processo di rinnovamento delle scienze, delle arti, del governo degli stati, dell’economia, ecc. Connaturato a ciò vi è che Egli non “gradisce” nulla di ciò che proviene dal passato. Se ricordiamo anche il fatto che l’Io dell’uomo si rafforza in proporzione a come e quanto il sangue umano perde il suo carattere di popolo e nazione ma viene “mescolato” con il sangue di persone provenienti da paesi, luoghi, culture, razze diverse, possiamo anche comprendere la grande azione che tesse dietro le grandi migrazioni cui stiamo assistendo. Chiaramente ci viene chiesto di fare un salto di coscienza non da poco, a cui tutto il nostro retaggio culturale a tutta prima si oppone. Però sappiamo anche che nulla potrà fermare l’azione di Michele è quindi……sta a noi decidere come comportarci: spesso ci troviamo ancora legati alle vecchie forme e concetti come quei soldati giapponesi che difendevano le isole del Pacifico dopo 20-30 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, oppure possiamo fare questo salto, aprendoci alla forza del Cristo, e entrare in questa nuova umanità.

Nota conclusiva: i tragici eventi del mese di Luglio sono una triste conferma dell’azione delle forze che si sono liberate con le alterazioni che l’uomo ha realizzato in Madre Terra.

1 San Giovanni è stato sempre scelto quale patrono da quasi tutte le antiche sette cristiane esoteriche, come dalle più recenti società iniziatiche, quale ad esempio la Massoneria, nei cui Statuti, pubblicati nel 1721, è espressa l’invocazione di San Giovanni in questi termini: “I Fratelli di tutte le Logge di Londra, di Westminster e dei dintorni, si uniranno nel luogo convenuto nel giorno di S. Giovanni Battista o di S. Giovanni Evangelista …”

IL FILMATO ORIGINALE DELLA CERIMONIA è VISIBILE AL SEGUENTE LINK A PARTIRE DA 2 ORE E 9 MINUTI CIRCA:  https://www.youtube.com/watch?v=dNXNop-mcQk

Enzo Nastati

Share This