468

 

IL PADRE NOSTRO

Commento alla versione data da Rudolf Steiner

 

 

Commento alla versione data da Rudolf Steiner
Con gli eventi di dicembre 2020 (la Grande Congiunzione di Saturno, Giove e Luna nell’Acquario del 21 12 20), siamo decisamente entrati in una nuova epoca evolutiva.

Con il 14 marzo 2021 sarà il Sole ad entrare in una fase di rinnovamento e ciò farà si che dal Sole emanino le forze di un adeguato rinnovamento di coscienza per l’umanità.

Queste forze spirituali di aiuto all’umanità agiscono solo per amore ma coloro che sono contrari alle leggi dell’amore si opporranno a questi impulsi incattivendosi ancora di più. Questo dobbiamo prevederlo e prepararci con protezioni adeguate.

Queste protezioni sul piano terrestre sono le OASI DI VITA CRISTICA1, sul piano più sottile sono la preghiera del PADRE NOSTRO ARCHETIPICO data dallo Steiner (vedere alla fine del documento). In mezzo a queste due possibilità di protezione vi sono tutta la serie di strumenti, prodotti, meditazioni, aiuti vari, che continuamente fluiscono a noi. Siamone grati.

L’invito è di prepararsi all’incontro del 14 marzo con una apertura di mente, di cuore e di azione al nuovo che fluirà del Sole. Non ci sarà nulla da fare esteriormente, il lavoro è tutto da fare interiormente. Aprirsi, aprirsi, aprirsi. Aprirsi nel lavoro notturno e aprirsi nel lavoro diurno.

Molti sperimenteranno confusione e un senso di vuoto, di non sapere più chi si è. Questo è previsto e prevedibile in quanto l’apertura a un disegno evolutivo superiore avrà come conseguenza una specie di pulizia di tante forme pensiero e abitudini su cui l’uomo inconsciamente si appoggia. Da ciò il senso di sbandamento e di vuoto. Non c’è da preoccuparsi: durerà alcuni giorni e poi passerà. Continuare con il lavoro meditativo, continuare con l’atteggiamento devozionale e porsi in questa apertura profonda.

Sarà il CRISTO ad agire perché il Cristo è l’entità spirituale preposta a tutti i processi evolutivi. Quindi è al Cristo che dobbiamo aprirci ed alla sua azione di misericordia.
La vostra anima sarà quella più frastornata e quindi aprirsi all’azione della MADRE perché lei sosterrà e nutrirà la nostra anima.

Per quanto riguarda il nutrimento con cui alimentare le nuove forze, ella ci darà queste forze mentre le indicazioni per il nuovo fluiranno dalla MATRICE COSMICA DIVINA. Abbiamo chiaro questa differenziazione che non è una divisione, ma è un’articolazione, perché è bene che impariamo a dialogare con precisione con le realtà spirituali.

È chiaro che la qualità della risonanza con l’evento del 14 marzo 2021 è collegata al lavoro in sé che ognuno ha già compiuto. Le discipline che abbiamo praticato ci hanno portato fino a qui (e le ringraziamo) ma ora il Nuovo è pronto ad entrare in noi in un “qui e ora” che ci porterà a nuove mete.

La proposta che facciamo, anche per chi si accosterà a questo evento dopo il 14 marzo 2021, è di aprire il suo essere profondo a questi cambiamenti secondo le indicazioni evangeliche riportate riguardo alla Via, alla Verità e alla Vita.

Siamo chiamati a slegarci da ogni forma (mentale, culturale, sociale o altro), da ogni abitudine, da ogni forza proveniente dagli istinti, dal potere che hanno in noi il temperamento e il carattere per salire a quell’Umano Universale che ci attende.

La lettura meditativa del Padre Nostro dello Steiner, soprattutto nella frase “la Tua volontà si compie in cielo e in terra” sarà l’elemento centrale che permetterà la risonanza delle forze solari rinnovate in noi.
Il processo del 14 di marzo quando il Sole porterà le nuove forze della Terra per il suo completamento, dovrà aspettare la Pasqua 2021, la resurrezione.

La trasformazione del Sole sarà un evento interiore che ogni uomo in cammino potrà sperimentare come sorgere di nuove facoltà. Queste facoltà sono entrare in ciò che il Mondo dello Spirito chiama Via, Verità, Vita. Queste tre qualità si trasformeranno nelle qualità delle tre Matrici principali di Vita (la Matrice Cosmica Divina, La Matrice Terrena, la Matrice Mercuriale2).

1)Le Oasi di Vita Cristica prendono forza da una rete irradiante dette forze di Vita cristica rinnovante è già presente sulla Terra. Lo sviluppo di detto argomento esula dal presente lavoro. 2)Anche l’argomento delle tre Matrici esula dal presente lavoro.

Non temiamo perché siamo entrati in un Grande Disegno e il Grande Disegno prevede dei Grandi Cambiamenti e dei Grandi Aiuti.

IL PADRE NOSTRO dato da Rudolf Steiner

La versione del Padre Nostro che segue non è la versione conosciuta tratta dai Vangeli in cui il Cristo, dietro richiesta degli Apostoli di “Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepol i” (Lc 11,1), dice “Voi dunque pregherete così…” (Mt 6,5).
Nella versione che proponiamo, possiamo cogliere Dio che parla alle Gerarchie spirituali ed anche le Gerarchie che parlano a Dio. È quindi una versione per gli uomini in cammino, uomini che hanno già raggiunto i primi traguardi evolutivi nella propria trasformazione interiore.

Segue il testo con delle brevi note interpretative (Enzo).

Padre Nostro,
il Tuo Nome è santo (corrisponde alla Matrice Cosmica Divina; lo Spirito e l’Anima in noi che ci accompagnano di incarnazione in incarnazione la corrente “individuale” che ci “informa e istruisce”
da cui lo svilupparsi della nostra coscienza), il Tuo Regno viene (corrisponde alla Matrice Terrestre; il nostro corpo fisico e il nostro corpo eterico-vitale, la corrente “ereditaria” che riceviamo dai genitori e che ci “struttura”), la Tua volontà si compie in Cielo e in Terra (corrisponde alla Matrice Mercuriale, al sistema circolazione-respirazione, alla capacità di dialogo e scambio terapeutico in noi e nel tutto).
Tu ci doni il pane di oggi e quello di domani (pane anche come Dono spirituale, come lo è la S. Comunione),

Tu rimetti a noi i nostri debiti nel momento in cui noi li rimettiamo ai nostri debitori (debiti come necessità del pareggio karmico da cui la possibilità di sciogliere detti “debiti” grazie al Cristo, vero “Signore del karma”);
Tu non ci induci in tentazione (la tentazione ci viene incontro proveniente dalle Entità dell’Ostacolo per “metterci alla prova” se abbiamo superato determinati limiti conseguenti la nostra
Caduta), ma quando essa viene, Tu ci liberi dal male (la liberazione dal male grazie al riconoscere che esso è una necessità evolutiva affinché noi si coscientizzi le conseguenze avvenute in noi causa la nostra Caduta; da ciò l’importanza di “ringraziare” dette Entità, scioglierle e liberarle così dal compito che avevano da cui il loro trasformarsi in Entità Aiutatrici, sia al Grande Disegno Evolutivo del Padre, sia a
noi per gli ulteriori passi del nostro cammino). Amen! (che parola che deriva dal sanscrito AUM e che significa “così è e così sempre sarà” e ciò che “è, e sempre sarà” è la Verità da cui la traduzione di “Amen, amen vi dico…”con “in Verità, in Verità vi dico…”).

Ed ora il “commento” di Rudolf Steiner (26 02 2021)

Questo Padre Nostro è una preghiera di speranza, è l’anelito dell’Anima umana alla riunione con il Padre, è un messaggio di fiducia dell’uomo a Dio e da Dio all’uomo.
Chi lo recita proclama la sua Fede nel mondo dello Spirito, nel Dio che sempre è con noi con il Suo Amore infinito e, a braccia aperte, ci aspetta per stringerci al Suo seno.

Enzo Nastati

Share This