468

I SENSI FISICI DELL’UOMO DEVONO GIUNGERE A COMPENETRARSI CON LO SPIRITO.

 

PREGHIERA DATA DALLA MADONNA ALLA SUA AMATA FIGLIA LUZ DE MARIA 8 AGOSTO 2012

 

“O Padre, o Figlio, o Spirito Santo,
datore di Vita, di Misericordia, di Perdono e di Giustizia:
tienimi legato al Tuo Amore Infinito, in modo che tutto ciò che
abbaglia la mia vita, possa essere offuscato da Te.

Consacro i miei pensieri, i miei sensi, tutto il mio essere al Tuo Potere,
alla Tua Infinita Misericordia ed alla Tua Giustizia Divina. Sono consapevole che mi sto costantemente allontanando dal Tuo Amore
e  permetto che la vanità ed i sogni falsifichino quella fede
della quale non dò testimonianza.

Vieni Spirito Divino, vieni con il Tuo Potere, rinnova tutto il mio essere
e fà in modo che, come creatura nuova in Te, la mia mente ed i miei pensieri siano rinnovati e il mio cuore batta costantemente per continuare ad essere una cosa sola con Te, o Santissima Trinità.

Perdona le continue offese e facendo appello alla tua Divina Misericordia, mi consegno contemporaneamente alla Tua Divina Giustizia.
Rinnovami nel profondo dell’essere, in modo che possa essere fedele testimone del Tuo Amore, della Tua Bontà, della Tua Onnipotenza e possa amarti sopra ogni cosa”. Amen.

 

IL SENSO DELLA VISTA

Inizierete con il senso della vista, per una settimana e vi dedicherete in ogni momento a purificare il senso della vista, fino a quando non si dedicherà al compiacimento della Nostra Volontà e al maggior bene dell’anima.  NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO, 12 SETTEMBRE 2016

PRIMO GIORNO: 

Offro in questo giorno il Dono della vista ai Sacratissimi Cuori di Gesù e di Maria Santissima, offrendo loro in questo momento il Dono della Vista per la Gloria Divina e per il bene delle anime.

In ogni presente atto del mio sguardo, dammi la forza di guardare unicamente quanto sia per il bene della mia anima e per il bene del mio fratello.

Invoco Te, Madre Santissima, affinché Tu mi prenda come Tuo discepolo, affinché guidi la mia vita ed il mio cammino sia diretto all’incontro con Tuo Figlio.

AL RISVEGLIO, OFFRO:

Posseggo la vista e con la vista vedo il bene ed il male di questo momento, offro il mio sforzo costante affinché sia portato ad essere più spirituale, dando priorità al desiderio Divino della mia salvezza personale.

Propongo di liberare la mia vista dalle occasioni di peccato, cercando il proposito Divino in tutto quello che guardo, trovando il bene in ogni fratello ed in ogni cosa Creata dal Padre Eterno.

Non voglio più peccare con il senso della vista, la affido ai Sacri Cuori affinché, poiché sono una Tua creatura, mio Signore, Tu mi possa togliere dal peccato.

Non voglio che la vista possa provocarmi cattivi pensieri, né che io rifiuti le Divine virtù che mi fanno rimanere in stato di Grazia.

Sacri Cuori, sostenete il mio pensiero, di modo che assoggetti la mia vista e questa veda il bene e le qualità che ogni essere umano possiede, ma che mi vengono nascoste dal suo comportamento e dal suo modo d’agire.

Che io abbia il coraggio di oppormi con forza e di non permettere che la mia vista sia utilizzata dal male.

Possedendo il mio libero arbitrio immediatamente lo assoggetto e lo affido ai Sacri Cuori, di modo che possano plasmare la mia vista, distogliendola dalle piccolezze umane.

Che la mia vista si purifichi nell’Acqua Purificatrice dell’Amore proveniente dai Sacri Cuori.

Amen.

MEZZOGIORNO:

Ripasso con la Madonna gli sforzi della mattina ed annoto le debolezze.

PRIMA DI DORMIRE:

Rendo grazie ai Sacri Cuori di Gesù e di Maria Santissima, ai quali chiedo di soccorrermi in questo proposito di essere un miglior figlio di Dio.

Padre Nostro, Tre Ave Maria e Gloria.

 

IL SENSO DELL’UDITO

POPOLO MIO, È IMPRESCINDIBILE CHE CIASCUNO DEI MIEI FIGLI CONTINUI A PURIFICARE IL SENSO DELL’UDITO. I sensi fisici dell’uomo devono arrivare a compenetrarsi con lo spirito. Continuerete con il senso dell’ascolto, con l’udito, per una settimana.

In ogni momento vi dedicherete a purificare il senso dell’udito, finché non sia dedito a compiacere la Nostra Volontà e per il maggior bene dell’anima.  NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO, 18 SETTEMBRE 2016

PRIMO GIORNO DELLA SECONDA SETTIMANA:  

Offro il Dono dell’udito in questo giorno, ai Sacratissimi Cuori di Gesù e di Maria Santissima.

In questo momento offro questo dono dell’udito per la Gloria Divina e per il bene delle anime.

In ogni atto presente, la mia memoria ed il mio pensiero staranno attenti, in allerta, per non accumulare quello che il mio udito ascolta e che lo porta a trattenere il peccato, offendendo i Sacratissimi Cuori.

Datemi la forza di ascoltare unicamente quanto sia per il bene della mia anima e di mio fratello.

Invoco Te, Madre Santissima, affinché tu mi prenda come Tuo discepolo, guidi la mia vita ed il mio percorso sia diretto all’incontro con Tuo Figlio.

AL RISVEGLIO OFFRO: 

Ho orecchi e con questi ascolto il bene ed il male.

Da questo momento offro il mio sforzo costante affinché questo dono sia portato ad essere più spirituale, dando priorità al desiderio Divino della mia salvezza personale.

Propongo di liberare il mio udito dalle occasioni di peccato cercando in tutto quello che sento il proposito Divino, ricordando il bene che mi ha fatto ogni fratello ed ascoltando la grandezza del Padre Eterno nella Creazione.

Non voglio più peccare con il senso dell’udito, lo affido ai Sacri Cuori affinché, poiché sono una Tua Creatura, mio Signore, Tu mi possa togliere dal peccato.

Non desidero che quello che ho ascoltato continui a provocarmi cattivi pensieri, né che rifiuti le virtù Divine che mi fanno rimanere in stato di Grazia.

Sacri Cuori, siate sostegno della mia memoria e del mio pensiero, di modo che il mio udito mi porti a trattenere solo il bene.

In possesso del mio libero arbitrio, immediatamente lo assoggetto e lo affido ai Sacri Cuori, affinché mi liberino dalle occasioni di colpa e possano plasmare il mio udito e porti alla mia memoria unicamente quello che è per il bene della mia anima e per il bene dei miei fratelli.

Che i miei orecchi si purifichino nell’Acqua Purificatrice dell’Amore proveniente dai Sacri Cuori.

Amen.

 

MEZZOGIORNO:

Ripasso con nostra Madre gli sforzi della mattina ed annoto le debolezze.

PRIMA DI DORMIRE:

Rendo grazie ai Sacri Cuori di Gesù e di Maria Santissima, che prego di soccorrermi in questo proposito di essere un miglior figlio di Dio.

Padre Nostro, Tre Ave Maria e Gloria.

 

IL SENSO DEL GUSTO.

Continuate a purificare il senso del gusto. Non dimenticatevi che il gusto non riguarda solamente quello che entra nella bocca dell’uomo, ma anche quello che entra nella mente, nella ragione e nel pensiero.  NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO, 2 OTTOBRE 2016

PRIMO GIORNO DELLA TERZA SETTIMANA: 

Offro il Dono del gusto, in questo giorno, ai Sacratissimi Cuori di Gesù e di Maria Santissima.
In questo momento Vi offro questo Dono del gusto, per la Gloria Divina e per il bene delle anime. 

In ogni atto presente, la mia mente, la mia memoria ed il mio pensiero, rimarranno in allerta, per non accumulare quello che il senso del gusto gradisce e che porta al peccato, offendendo i Sacratissimi Cuori.

Datemi la forza di liberare il mio senso del gusto e di portarlo ad operare e ad agire per il bene della mia anima e del mio fratello.

Invoco Te, Madre Santissima, affinché Tu mi prenda come tuo discepolo, guidi la mia vita e la mia strada sia diretta all’incontro con Tuo Figlio.

AL RISVEGLIO OFFRO: 

Posseggo la mente ed il pensiero, posseggo la ragione per il bene ed il male.

Da questo momento offro il mio sforzo costante affinché questo dono sia portato ad essere più spirituale, dando priorità al desiderio Divino della mia salvezza personale.

Propongo di liberare la mia ragione ed il mio appetito dalle occasioni di peccato, cercando in tutto il proposito Divino, ricordando solo il bene che ogni fratello mi ha fatto e nella Creazione, la grandezza del Padre Eterno.

Non volendo peccare più con il senso del gusto, lo affido ai Sacri Cuori affinché, poiché sono una Tua Creatura, mio Signore, mi liberi dal peccato.  

Non desidero che quello che sono continui a provocare cattivi pensieri, né che io sottovaluti le grazie Divine che mi fanno rimanere in stato di Grazia.

Sacri Cuori, siate sostegno della mia mente, della mia memoria e del mio pensiero, affinché la mia ragione mi faccia trattenere solo il bene. 

In possesso del mio libero arbitrio, lo assoggetto immediatamente ai Sacri Cuori, affinché mi liberino dalle occasioni di colpa e quindi plasmino questo senso, di modo che porti alla mia memoria unicamente quello che è per il bene della mia anima ed affinché io compia il bene ai miei fratelli.
Che questo senso del gusto desideri l’Acqua Purificatrice dell’Amore proveniente dai Sacri Cuori.

Amen.

MEZZOGIORNO:
Rivedo con la Madonna gli sforzi della mattina ed annoto le debolezze.

PRIMA DI DORMIRE:
Rendo grazie ai Sacri Cuori di Gesù e Maria Santissima, che prego di soccorrermi in questo proposito di diventare un migliore figlio di Dio.
  
Padre Nostro, Tre Ave Maria & Gloria.

 

IL SENSO DELL’OLFATTO

CONTINUATE PURIFICANDO IL SENSO DELL’OLFATTO, tenendo presente che l’olfatto fisico è quello che fornisce lo sviluppo della consapevolezza nell’uomo che non dispera, ma spera senza venire meno.

L’olfatto viene associato al palato, ma questo non è corretto.

L’olfatto spirituale porta i Miei figli a vivere nella Speranza della Salvezza, guardando alla meta dell’incontro finale in un’estasi d’amore, che la persona Mi offre costantemente nella lotta di ogni istante.  

Il Mio Popolo desidera quanto è indebito e per questo si corrompe e non mantiene la Speranza, né la Fede nella Mia Parola.

Amati figli, continuate risvegliando il Dono dell’olfatto.

Con la coscienza a posto ed immersa nella Speranza, il Mio Popolo camminerà nell’obbedienza. NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO, 23 OTTOBRE 2016

 

PRIMO GIORNO DELLA QUARTA SETTIMANA: 

In questo giorno offro il Dono dell’olfatto ai Sacratissimi Cuori di Gesù e di Maria Santissima.

In questo momento, offro loro questo Dono dell’olfatto, per la Gloria Divina e per il bene delle anime.

In ogni atto presente, la mia mente, la mia memoria ed il mio pensiero rimarranno attenti, in allerta, per non accumulare quello che il senso dell’olfatto desidera e porta al peccato, offendendo i Sacratissimi Cuori.

Dammi la forza per liberare il mio senso dell’olfatto e portarlo a comportarsi e ad agire in quanto concerne il bene della mia anima e di mio fratello. 

Invoco Te, Madre Santissima, affinché ti mi prenda come tuo/a discepolo/a, guidi la mia vita ed il mio cammino sia diretto all’incontro con Tuo Figlio. 

AL RISVEGLIO OFFRO:

Posseggo mente e pensiero, posseggo la ragione per il bene e per il male.

Da questo momento offro il mio sforzo costante affinché questo dono sia portato ad essere più spirituale, dando priorità al Desiderio Divino della mia salvezza personale.

Propongo di liberare la mia ragione ed il mio desiderio dalle occasioni di peccato, cercando in tutto il proposito Divino, ricordando solo il bene che ogni fratello mi ha fatto e la grandezza del Padre Eterno nella Creazione.

Non volendo peccare più con il senso dell’olfatto, lo affido ai Sacri Cuori affinché, mio Signore, poiché sono una Tua Creatura, mi liberi dal peccato. 

Non desidero che quello che sono continui a provocare cattivi pensieri, né che io sottovaluti le grazie Divine che mi fanno rimanere in stato di Grazia.

Sacri Cuori, siate sostegno della mia mente, della mia memoria e del mio pensiero, affinché la mia ragione mi faccia trattenere solo il bene. 

In possesso del mio libero arbitrio, lo assoggetto immediatamente ai Sacri Cuori, affinché mi liberino dalle occasioni di colpa e quindi plasmino questo senso, di modo che porti alla mia memoria unicamente quello che è per il bene della mia anima ed affinché io compia il bene ai miei fratelli.

Che questo senso dell’olfatto desideri l’Acqua Purificatrice dell’Amore proveniente dai Sacri Cuori.

Amen.

MEZZOGIORNO:

Rivedo con la Madonna gli sforzi della mattina ed annoto le debolezze.

PRIMA DI DORMIRE:

Rendo grazie ai Sacri Cuori di Gesù e Maria Santissima, che prego di soccorrermi in questo proposito di diventare un migliore figlio di Dio.
  
Padre Nostro, Tre Ave Maria & Gloria.

 

IL SENSO DEL TATTO

ANDATE AVANTI, PURIFICANDO IL SENSO DEL TATTO, tenendo conto che il tatto fisico corrisponde agli affetti nel cuore dell’uomo che non dispera, ma invece spera senza venire meno.

Voi associate il tatto al sentire, attraverso la percezione concreta di qualcosa e questo non è corretto.

Il tatto spirituale, porta i Miei figli a vivere nella Speranza della Salvezza, guardando alla meta dell’incontro finale in un’estasi d’amore, che la persona Mi offre costantemente nella lotta di ogni istante.Il Mio Popolo desidera quanto è indebito e per questo si corrompe e non mantiene la Speranza né la Fede nella Mia Parola.

Amati figli, andate avanti risvegliando il dono del tatto.  Con la coscienza limpida ed immersa nella Speranza, il Mio Popolo camminerà nell’obbedienza.

PRIMO GIORNO DELLA QUINTA SETTIMANA:

In questo giorno offro il Dono del tatto ai Sacratissimi Cuori di Gesù e di Maria Santissima.

In questo momento, offro loro questo Dono del tatto, per la Gloria Divina e per il bene delle anime.
In ogni atto presente, i miei sentimenti di affetto staranno in guardia, in allerta, per non accumulare quello che il senso del tatto desidera e porta al peccato, offendendo i Sacratissimi Cuori. 

Dammi la forza per liberare il mio senso del tatto e portarlo a comportarsi e ad agire in quanto concerne il bene della mia anima e di mio fratello.  

Invoco Te, Madre Santissima, affinché ti mi prenda come tuo/a discepolo/a, guidi la mia vita ed il mio cammino sia diretto all’incontro con Tuo Figlio. 

AL RISVEGLIO OFFRO:

Posseggo mente e pensiero, posseggo la ragione per il bene e per il male. Da questo momento offro il mio sforzo costante affinché questo dono sia portato ad essere più spirituale, dando priorità al Desiderio Divino della mia salvezza personale.

Propongo di liberare la mia ragione ed il mio desiderio dalle occasioni di peccato, cercando in tutto il proposito Divino, ricordando solo il bene che ogni fratello mi ha fatto e la grandezza del Padre Eterno nella Creazione.

Non volendo peccare più con il senso del tatto, lo affido ai Sacri Cuori affinché Tu, mio Signore, poiché sono una Tua Creatura, mi liberi dal peccato.  

Non desidero che quello che sono continui a provocare cattivi pensieri, né che io sottovaluti le grazie Divine che mi fanno rimanere in stato di Grazia.

Sacri Cuori, siate sostegno della mia mente, della mia memoria e del mio pensiero, affinché la mia ragione mi faccia trattenere solo il bene. 

In possesso del mio libero arbitrio, lo assoggetto immediatamente ai Sacri Cuori, affinché mi liberino dalle occasioni di colpa e quindi plasmino questo senso, di modo che porti alla mia memoria unicamente quello che è per il bene della mia anima ed affinché io compia il bene ai miei fratelli.

Che questo senso del tatto desideri l’Acqua Purificatrice dell’Amore proveniente dai Sacri Cuori. 

Amen.

MEZZOGIORNO: Rivedo con la Madonna gli sforzi della mattina ed annoto le debolezze.

PRIMA DI DORMIRE: Rendo grazie ai Sacri Cuori di Gesù e Maria Santissima, che prego di soccorrermi in questo proposito di diventare un migliore figlio di Dio. 
  
Padre Nostro, Tre Ave Maria & Gloria.

Non dimenticatevi, figli Miei, che il tatto cerca sentimenti allettanti, ma non tutto quanto è appetibile al tatto è debito. L’oro brilla, ma l’oro non fa la felicità dell’uomo.

 

Share This